lunedì 17 dicembre 2012

Cronisti cronici apocalittici (non pervenuti): Luca Fadda


Dice di sé: Luca Fadda (LFK), nasce il 20/10/1974 a La Maddalena. Vive a Gonnosfanadiga, dove è marito e padre. Dopo gli studi tecnici, in ragioneria, e l’abilitazione come Consulente del Lavoro, lavora dal 1996 nel campo della consulenza del lavoro e intraprende, nel 2005, l’attività di libero professionista.
A fine 2010 abbandona la sua attività per motivi personali e si dedica all’arte, prediligendo la scrittura tra questa, la musica e il disegno.
A fine 2011 conclude la sua prima raccolta di racconti, intitolata “La prigione delle paure”, edita dalla casa editrice (NOEAP) Nulla Die nel mese di Aprile 2012. Il genere verte sul paranormale, l’horror, l’assurdo, essendo i racconti di varie provenienze.
Attualmente sono in lavorazione un romanzo completo presso la casa editrice, di genere noir, e un nuovo romanzo a tinte comunque noir.

Diciamo di lui: E' l'autore che non c'è. Il suo racconto "Il pulsante rosso" si è battuto fino alla fine per il ripescaggio e per un solo voto mancante non è entrato nell'antologia. Come a dire che "per un punto Luchin perse la fine del mondo". Resta il fatto che è un animatore del gruppo dedicato alle Cronache su Facebook e che il suo racconto, surreale e ironico, meritava di più. Avrete presto modo di leggerlo (se Luca è d'accordo) su questo blog e proprio in occasione della data fatidica. Come a dire che una risata ci salverà dalle profezie menagrame.

p.s. a proposito di data fatidica, il 21 dicembre prossimo, ore 18,30, presso il centro culturale "Elsa Morante" (Roma, zona Laurentina) si terrà la megasupergalattica presentazione delle Cronache dalla fine del mondo. Chi non verrà, avrà perso un'occasione per divertirsi. Forse l'ultima... Hihihihihihihihihihih!