giovedì 20 gennaio 2011

riflessioni in rima...

Probabilmente la colpa è della fame e della noia che mi assalgono a quest'ora in ufficio. Ma il mio cervello ha prodotto questo inquietante quesito e io ve lo giro, così come mi è sgorgato.
Sfogatevi pure se volete....

Vi par giusto che mentre in Italia si facciano festini
in Afghanista facciano la pelle agli alpini?

lory

11 commenti:

  1. No, direi che non mi par giusto per niente
    ma dillo tu a tutta questa gente
    che pensa solo al proprio tornaconto
    pur di entrare nel ricco girotondo.

    RispondiElimina
  2. Che ne so Lory...A me viene comunque difficile avere posizioni nette sia sui militari di carriera che accettano di andare in missione in Afghanistan rischiando la vita sì, ma anche addestrati a toglierla agli afghani...Tutta la confusione nasce da un fatto di cui pochi (tranne Laura, che l'ha fatto egregiamente qualche post fa)hanno voglia di parlare: l'Italia lì è in guerra, non a fare operazioni umanitarie. E non lo dico io, lo dice il Gen. Mini che sa cosa dice e di cosa parla.
    Vero è parlare di puttane e bunga bunga "tira" molto di più, è dimostrato.Nessuno ha voglia di sporcarsi troppo le mani o faticare e cercare di capire perché siamo in guerra, perché spendiamo più per le armi che per le scuole (vedi Laura) o perché ci scandalizziamo per i 5000 euro di un bunga bunga ma non per i milioni che spende lo Stato per la guerra in Afghanistan in un momento in cui la crisi giustifica taglianche ai servizio sociali. Insomma, è un gran casino...(per restare in tema)

    RispondiElimina
  3. Ciao, un distico, assai eloquente ed esaustivo.
    Anch' io mi sono duplicato su blogspot. Non e bello, in quanto doppio i post del blog che ho su Splinder, al momento, poi vedrò....
    Ciao carissime.
    Un grande abbraccio.
    Patrizio

    RispondiElimina
  4. Scusa l'intrusione, la tua domanda è talmente ovvia che si potrebbe definire pleonastica ed andare oltre, ma sarebbe anche un poco vigliacco. Sposto l'attenzione sul 'giusto' fra i due eventi: cosa è giusto in relazione fra loro...saltiamo alla conclusione: il miglior modo di NON fare le cose è di farle perfette.Vogliamo scavare oltre il fondo..cinciancio@libero.it

    RispondiElimina
  5. @ross, condivido il tuo pensiero ma in quanto ai militari di carriera che scelgono di andare in missione tengo a fare due precisazioni: la prima è che i motivi che li spingono ad andare fuori area sono gli stessi che spingono molti lavoratori italiani ad accettare delle condizioni di lavoro inaccettabili e la seconda che spesso queste missioni non sono volontarie perchè il militare, vedi gli alpini, è obbligato a seguire il reparto di appartenenza. In quanto alla volontà di capire direi che si spegne man mano che si fanno più urgenti altri bisogni, non che sia giusto ma tant'è.
    lory

    RispondiElimina
  6. @patrizio, two it's meglio che one...

    RispondiElimina
  7. @mangiafuoco, la perfezione non esiste ma ci si può sempre migliorare...

    RispondiElimina
  8. -- @ mangiafuoco, la perfezione non esiste ma ci si può sempre migliorare. --

    Vero. Per esempio, si può togliere il congiuntivo nel primo "verso" del tuo distico, visto che ci sta come i cavoli a merenda…

    RispondiElimina
  9. Il "successo" di uno spazio come questo si misura anche dall'arrivo dei correttori. Come Squash Delivery Boy, che dice una cosa giustissima, per carita' (Lory ha scritto di fretta e senza nessuna pretesa di far poesia), ma la dice col solito tono di coloro che, ben nascosti dietro un profilo inaccessibile, vogliono attirare l'attenzione su se stessi. Bene, Squash, hai tutta la nostra attenzione ora. Dicci qualcosa di piu' :)
    Laura

    RispondiElimina
  10. The Squash Delivery Boy non è più inaccessibile di "Mangiafuoco" o "Rossland", mi pare. "Tutta la tua attenzione" è troppa grazia, non saprei che farmene. Basta quella per correggere lo strafalcione, cosa che non hai fatto. Infine, non credi che se volessi attirare l'attenzione su me stesso, 1. non userei uno pseudonimo, e così bislacco, poi 2. cercherei un palcoscenico un po' più esposto del tuo blog?

    Per finire, rispondo in modo irritato perché nessuno mi obbligava a segnalarti l'errore: l'ho fatto proprio solo per farti un piacere!

    RispondiElimina
  11. Luciano, il tuo profilo continua ad essere inaccessibile. Gli altri che citi li conosco personalmente, di te non sappiamo nulla, neanche se hai un blog e se possiamo leggere qualcosa di tuo. Grazie della tua sollecitudine e ti dirò, visto che si errore ce n'è anche un altro: Afghanista senza la N finale, ho cercato di correggere anche quel congiuntivo tanto fastidioso. Ma non ci sono riuscita. Siamo nuove su questa piattaforma e l'editing dei post non ci funziona bene. Detto questo, hai ragione. Ci sono palcoscenici molto più importanti di questo.

    RispondiElimina

I commenti non espressamente firmati e/o sgradevoli verranno cancellati dalle proprietarie di questo blog.