giovedì 2 dicembre 2010

Sorelle di sangue

Abbiamo iniziato a pubblicare il nostro romanzo inedito "Sorelle di sangue" su EFP ad agosto del 2009.
Perché?
Perché è un romanzo storico western, una storia di cowboys e indiani, una cosa che mai e poi mai verrebbe accettata (così ci dicono) dagli editori italiani.
Eravamo curiose di capire se chi ci diceva che una simile storia non poteva interessare i lettori avesse ragione.
Non ce l'aveva.
84 capitoli a cadenza settimanale hanno ricevuto più di tremila contatti, sono diventati la storia preferita di 42 lettori, hanno ricevuto (a oggi) 182 recensioni. Entusiastiche. E le età dei lettori variano dagli 11 anni ai 50.
E' vero che chi si loda si sbroda, ma vorremmo proporvi qualche stralcio di recensioni di fine lettura:

laura e loredana mi sembra di capire che le grandi autrici di questa fan ic siate voi esoprattutto siete due cosa che non immaginavo. devo dire che la vostra storia è stata davvero molto bella e con ansia attendevo di sapere le decisoni finali di personaggi (aquizziana)

Questa storia mi ha fatto sognare. Ho iniziato a leggerla con interesse, ma tutto sommato con poche aspettative e ne sono rimasta folgorata. è scritta molto bene, ma non è solo quello: l'ambientazione è così ben costruita che mi sembra di essere lì a fianco dei protagonisti. (Danu)
Grazie ragazze. Grazie per questa storia che mi ha tenuto a lungo compagnia. Per dei personaggi che non solo ho letto e sognato - quante volte mi sono ritrovata a cavallo di un mustang da quando leggo questa fic? (Gaea)

Applausi, applausi. Se e quando questo romanzo uscirà in libreria, sarò felice di acquistarne una copia (Andy Grim).

Se mai diventerà un libro, spero proprio di trovarlo sulla mia strada per aspirarne il profumo e sentirne il peso fra le mani mentre lo leggo, e non avere solo il ricordo di una meravigliosa storia letta sul video di un pc.
Tantissimi complimenti!
Silvia


Ecco, potremmo continuare, ma ci sembra di avervi dato un assaggio sufficiente. Saremo delle illuse, ma a noi sembra che uno scrittore non possa chiedere più di questo alla propria scrittura.
Se voleste dare un'occhiata, trovate il primo capitolo QUI