mercoledì 22 dicembre 2010

Spirito natalizio?

Sono bloccata a lavoro dalle manifestazioni sacrosante degli studenti contro la riforma Gelmini e mi scopro a pensare al Natale. Quando ero bambina il periodo di attesa, quello che chiamiamo Avvento, sembrava dilatarsi allontanando la meta di quella notte magica che era tale per tutta una serie di motivi che esulavano dalla smania di regali che oggi va per la maggiore. Quando io ero bambina (da meta' anni 60 a meta' anni 70) i regali li portava la Befana. Babbo Natale non lo conoscevo proprio, non lo aspettavo. Aspettavo la riunione della famiglia, i giochi con i cuginetti, le cose buone da mangiare, lo scintillio dell'albero che sembrava acquistare una magia tutta particolare. Lo spirito natalizio era tutto in quell'attesa, nelle vacanze scolastiche che iniziavano e all'improvviso si aveva davanti una teoria di giorni di liberta' che sembrava, anch'essa, eterna. Potevo leggere, potevo disegnare, potevo giocare. Potevo anche fare i compiti, con calma, piu' interessata alle tombolate e ai giochi di carte da fare tutti insieme. Potevo fare tardi. Quello spirito, oggi, non riesco a ritrovarlo. Mi direte che sono troppo vecchia ormai, che il gusto dell'attesa e' roba da bambini. Ma Natale oggi arriva di corsa, sulla scia degli addobbi che occhieggiano gia' a fine ottobre, dei panettoni/pandori/torroni in offertissima da settimane, delle montagne di giocattoli pronti all'acquisto o di quelle confezioni tristi con dentro bagnoschiuma e saponette che nessuno usera' mai. Ho cercato "spirito natalizio" su Google (anche questo e' un segno dei tempi) e mi e' apparsa la foto di questo gatto in mezzo a tante altre. Mi ha colpito, forse per lo sguardo fiero e indifeso, con un fondo di attesa (forse solo che gli tolgano di dosso l'assurdo cappellino). Mi e' sembrato adatto a come mi sento oggi, bloccata a lavoro in un pomeriggio grigio mentre migliaia di giovani lottano contro un governo che minaccia di renderci tutti piu' poveri e piu' ignoranti. Forse se fossi a manifestare con loro, lo spirito del Natale toccherebbe anche me.

BUON NATALE