martedì 9 ottobre 2012

Cronisti cronici apocalittici: Federica Gnomo

Toc toc toc, prestate ascolto. Perché gli gnomi sono silenziosi, discreti, anche un po' timidi. E qui abbiamo una gnoma piuttosto schiva. Non fatela scappare.

Dice di sé: Mi chiamo Alessandra Gaggioli (pseudonimo Federica Gnomo), sono architetto, scrittrice  di storie d’amore e creatrice di ricette. Vivo a Viterbo in terra etrusca con un marito bello e  paziente.  Ho una figlia e due cani, Lilli e Bebolino. Poiché  mi piace cucinare ho spesso molti amici a cena. Ho  partecipato al nuovo libro “Cotto e mangiato, le ricette dei fan” edito da Fivestore.RTI (ottobre 2011) e a quello di prossima uscita nel Giugno 2012. Sono redattrice di una rubrica di cucina e amore su Lovvy.it, rotocalco on line. Ho pubblicato racconti e poesie in diverse antologie. Mi piace scoprire nicchie di lettori insoddisfatti e cercare di accontentarli con storie particolari. Un po’ come con i piatti che cucino. Nel mio blog Gnomosopralerighe  in cui metto recensioni, scritti e ricette legate a quello che scrivo o commento,  finisco di straziare gli amici e i curiosi che ci capitano. 

Diciamo di lei: Un talento fluviale perché ci ha chiesto di partecipare con più racconti (e prima che cominciate a protestare, non è stata la sola). Le abbiamo chiarito che, in caso di pareri favorevoli della giuria, ne sarebbe entrato uno solo. Ebbene, è stato difficile sceglierne uno solo, anche considerato che erano di tre generi completamente diversi. Alla fine l'eletto è stato "L'ultima notte al mondo", uno dei testi più poetici ed originali della raccolta. Difetti? Un evidente crisi di identità tra Alessandra e Federica, tra la gnomaggine e la mammaggine. Un'altalena continua, ma non ci lamentiamo. Di soggetti un tantinello squilibrati abbiamo solo l'imbarazzo della scelta.