lunedì 15 ottobre 2012

Cronisti cronici apocalittici: Francesca Montomoli

Dice di sé: Nata a Grosseto nel 1958, vive in Toscana sua terra d’origine.
Appassionata di arte,  letteratura e Formula1, nel 2010 partecipa al Torneo Letterario IoScrittore classificandosi fra i semifinalisti con il romanzo Una stanza vuota, edito nel 2011 nella sua forma definitiva da Sangel Ed. 
Come autrice di racconti è stata pubblicata sul quotidiano Il Tirreno e nelle antologie della II-III-IV e V edizione di Incipit d’Autore – Giulio Perrone Ed.
Come autrice di versi è stata pubblicata nell’antologia del Premio Intern. Mario Luzi 2011.  Finalista nel concorso “Diventa scrittore con Gente”.
Terza classificata nel Premio Intern. Fortunato Pasqualino 2011 – sez. narrativa (con pubblicazione)
Seconda classificata nel Premio Nazionale di Poesia e Fotografia Opera Prima 2012 con la poesia Alluvioni e menzione d’onore con la poesia Campi d’Africa. (con pubblicazione)

Diciamo di lei: Visto che biografia professionale? Uno legge una cosa così e si aspetta un personaggio a dir poco paludato. Poi abbiamo imparato a conoscerla dai suoi interventi sul gruppo delle Cronache, e abbiamo scoperto che è una pazza scatenata che invece di una tastiera, davanti al computer tiene un volante da F1 e combatte contro se stessa per battere i propri record su tutte le piste da GP del mondo. Non solo, il suo racconto "Uguale per tutti" è stato tra quelli che hanno convinto la giuria con tanto di ola. E per finire, se non avessimo letto la sua data di nascita sulla bio, saremmo rimasti convinti di essere davanti a una max trentenne talentuosa.